VISITE GUIDATE E SPETTACOLI ALLE CATACOMBE DI SAN GENNARO

Un fitto calendario di appuntamenti con il teatro e la musica che si coniugano alle VISITE GUIDATE nei luoghi d’arte della nostra città!

7 giugno
ore 20:00
Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio
“CONCERTO D’ORGANO DI EMANUELE CARDI”
ingresso gratuito

14 giugno
ore 20:00
Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio
“CONCERTO D’ORGANO DI ROBERTO CANALI”
ingresso gratuito

21 giugno
ore 20:00
Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio
“CONCERTO D’ORGANI DI ANGELO TRANCONE”
ingresso gratuito

22 giugno
ore 20:00 e 21:30
Catacombe di San Gennaro
“RACCONTAMI ADRIANO”
da” LE MEMORIE DI ADRIANO”
di M. Yourcernar
drammaturgia di Carmen Femiano
per Benevento Città Spettacolo 2013
15 € visita guidata e spettacolo
(prenotazione obbligatoria)

29 giugno
ore 20:00 e ore 21:30
Catacombe di San Gennaro
“PIERRE E JEAN”
dal romanzo di Guy de Maunpassant
drammaturgia di Massimiliano Palmese
con Raffaele Ausiello e Carlo Caracciolo
regia di Rosario Sparno
15 € visita guidata e spettacolo
(prenotazione obbligatoria)

2 e 3 luglio
ore 21:30
Basilica di Santa Maria della Sanità
“LUI, IL FIGLIO”
un progetto di Mario Gelardi
12 € visita guidata e spettacolo
(prenotazione obbligatoria)

6 luglio
ore 20:30
Catacombe di San Gennaro – Basilica di San Gennaro extra moenia
“NINO”
di e con Lalla Esposito (voce), Mimmo Napolitano (pianoforte)
15 € visita guidata e concerto
(prenotazione obbligatoria)

11 luglio
Catacombe di San Gennaro – Basilica di San Gennaro extra moenia
“VIAGGIOINDUO MEETS FRIENDS”
concerto di Mariano Bellopiede e Carmine Marigliano
15 € visita guidata e concerto
(prenotazione obbligatoria)

19 luglio
ore 20 e ore 21:30
Catacombe di San Gennaro
“NAPOLI 1647 – RIVOLUZIONE D’AMORE”
di Marilena Lucente
con Ilaria Delli Paoli
regia di Roberto Solofria
15 € visita guidata e spettacolo
(prenotazione obbligatoria)

26 luglio
ore 20:00 e ore 21:30
Catacombe di San Gennaro
“UNALAMPA” special edition
di e con Roberto Azzurro
15 € visita guidata e spettacolo
(prenotazione obbligatoria)

2 agosto
ore 20:00 e ore 21:30
Catacombe di San Gennaro
“FACCIA GIALLUTA – San Gennaro nei testi di Manlio Santanelli”
15 € visita guidata e spettacolo
(prenotazione obbligatoria)

Per info e prenotazioni 081.7443714

VA IN SCENA Garcia Lorca

IL TEATRINO DI DON CRISTOBAL
di Federico Garcia Lorca

Dal 30 maggio al 1 giugno al Nuovo Teatro Sanità

Sospeso tra sogno e realtà, prosa e poesia, tra le due facce della luna, speculari e, in quanto tali, opposte, Il Teatrino di Don Cristobal è un gioco: di colori, di musiche e di contrapposizioni. Uno spettacolo adatto ai più piccoli, così come ai grandi, crudo e diretto e, al tempo stesso, sognante e romantico: il mondo rappresentato per quello che è, un’impresa che solo dei burattini possono compiere con la più totale naturalezza. Siamo tutti bambole intarsiate nel legno, mosse dai sentimenti, alti o bassi che siano, un po’ squattrinati poeti e un po’ spilorci direttori, un’umanità varia, fatta di carne e sangue, e di un palcoscenico ristretto che sa aprirsi al mondo come la realtà stessa non sempre riesce.

Regia: Marcella Vitiello

Con: Patrizia Di Martino, Niko Mucci, Marcella Vitiello, Francesco Saverio Esposito
Sara Missaglia, Fabio Balsamo

Note di regia:
El retablillo de Don Cristobal, andato in scena per la prima volta nel 1931, è una farsa guignolesca. Il termine “Gran Guignol” nasce dal nome di una marionetta chiamata appunto Guignol dal carattere protervo, forte, coriaceo, impertinente e irriverente che difendeva con fermezza i propri diritti sui potenti. Non a caso Federico Garcia Lorca amava citare spesso una frase di Neruda: “Yo sé poco, yo apenas sé” per ricordarci quanto fosse vicino a coloro che nulla avevano e nulla avrebbero mai avuto dalla vita, neanche la pacifica serenità della condizione del nulla. Il teatrino di don Cristobal parla a tutti loro. Con semplicità, freschezza, divertimento.
Il sapore della farsa guignolesca resta intatto perché ci permette di giocare con innocenza e libertà e rende popolare il dialogo. I burattini sono interpretati da attori che con canti dal vivo e balli danno vita al teatrino delle marionette. Narrano l’eterna antica essenza del teatro: la poesia che si fa umana.
Un po’ ragazzo, Pan, vecchio, donna, entusiasta e malinconico, mutevole e variabile come la natura, il poeta sogna nel sogno che sogna in eterno contrasto/tumulto con il suo alter ego: il direttore del teatro. Simbiosi e conflitto. L’eterno contrasto tra amore e morte che è la luce del poeta.
Questo lavoro ha il sapore di cose raccontate alla vecchia maniera, quando ci si incontrava tutti insieme per udire storie semplici e ascoltare musica che ti porta al sogno e dolce malinconia che viene smussata da una grassa risata. È la voce della terra e la voce dell’uomo che si incontrano e ci portano alla poesia.
…Chiudendo una palpebra
d’ombra, guardi…

(Marcella Vitiello)

“IL TEATRINO DI DON CRISTOBAL”

Venerdì 30 Maggio ore 21
Sabato 31 Maggio ore 21
Domenica 1 Giugno ore 18

Nuovo Teatro Sanità
Piazzetta San Vincenzo, 1, Napoli
Per info e prenotazioni – 3396666426/ 3394290222

CON LE SCARPE DI MIZAN, Daniele Marino debutta al nuovo teatro Sanità

CON LE SCARPE DI MIZAN
Traversata fluviale per esseri in fuga

con
Gennaro Cuomo | Lisa Imperatore | Cristina Messere | Erica Roviello | Fulvio Sacco
disegno luci | Gianni Porcaro
spazio scenico Alessandra Peduto | Gabriele Liucci
drammaturgia e regia | Daniele Marino

Un fiume, confine naturale lungo centosessanta chilometri, separa la Grecia dalla Turchia, l’Europa dall’Asia. Sulle rive del fiume Evros, che dal 2007 è diventato una delle principali porte per l’immigrazione verso l’Europa, era prevista la costruzione di un fossato, ma il progetto, considerato troppo dispendioso, è stato modificato dall’unione europea ed il fossato trasformato in una doppia barriera di reticolato e filo spinato. Nel 2011 circa 60.000 persone provenienti da Asia, Medio Oriente ed Africa cercano rifugio in Europa passando dall’Evros. Questo spettacolo parte da qui, da questo muro, da una nuova emergenza. Il racconto intreccia la vita di una piccola famiglia greca, madre e due sorelle, con quella di un giovane muhajirin afgano arrivato dal fiume. Il giovane, durante l’attraversamento ad opera di trafficanti, ha smarrito suo cugino che era con lui, Mizan. Con il prezioso aiuto delle due ragazze si metterà sulle sue tracce. Tutto si sviluppa sullo sfondo dell’attuale crisi economica che ha colpito la Grecia. Il racconto diviene una ricerca contro il tempo. Il destino, beffardo, diventa l’unica forza rivelatrice in grado di muovere questi esseri, smascherarli, oltre la noia del vivere, la rete di pregiudizi, verso legami nascosti, segnando inevitabilmente la loro esistenza.

Torna, a grande richiesta “Do not disturb”. il teatro si fa in albergo

DO NOT DISTURB
Il teatro si fa in albergo

“Do not disturb” è un format teatrale, ideato da Mario Gelardi, che trasforma le camere d’albergo in veri e propri palcoscenici. Le splendide stanze del Grand Hotel Parker’s di Napoli faranno da scenografia naturale a storie che si svolgono lì, in tempo reale. Solo pochi spettatori, come intrusi, penetreranno nell’intimità di tre coppie, ascoltando, quasi spiando, i personaggi, poco prima che lascino la stanza. Il filo conduttore delle vicende è l’erotismo: si andrà a scandagliare quella linea sottile, intima, nascosta, in cui esso confina e si sovrappone ai sentimenti. Perché è nei discorsi che vengono prima e dopo il sesso che si mettono a nudo persone, dinamiche, storie, a volte scabrose, altre volte pericolose, avvolte dal buio della segretezza del cuore e dell’anima.

Le stanze:
Zagara – con Carlo Caracciolo , Annalisa Direttore e
Fabiana Fazio
L’ossesione – con Ciro Esposito e Ivan Boragine
All I Want – con Mario Di Fonzo e Gennaro Maresca
la moglie è Irene Grasso, Il concierge è Vincenzo Coletti

Un progetto di Mario Gelardi, scritto da Claudio Finelli.
Diretto da Mario Gelardi
Una produzione ntS’- nuovo teatro Sanità

9 maggio ore 19.00 – ore 21.00
10 maggio ore 19.00 – ore 21.00
11 maggio ore 17.00 – ore 19.00 – ore 21.00
Visto il numero limitato di posti è indispensabile prenotare al 3396666426
- info : organizzazione@nuovoteatrosanita.it

GRAND HOTEL PARKER’S
Corso Vittorio Emanuele 135, – Napoli